Composta di pere

Composta di pere di San Giovanni

Leggi il disclaimer della categoria Ricette del cuore ♥♥♥

Dopo che oggi ho ricevuto in regalo una bellissima confettura di albicocche, rigorosamente fatta in casa, mi son detta, ma si dai, pubblichiamo la composta di pere!Questa composta di pere è stata fatta da Marina Ramasso, del Ristorante Paluch di Baldissero Torinese, con il Moscato “Volo di farfalle” di Scagliola Sansi.L’ho assaggiata mentre la imbarattolavo ed è buonissima: io sto aspettando l’occasione giusta per mangiarla, magari con un bel piattino di formaggi!

Composta di pere di San GiovanniIngredienti per 1 chilo di pere:
  • Pere: 1 chilo
  • Zucchero: 200 g.
  • Moscato: 1 bicchiere

Cosa mi serve:

  • Barattoli in vetro con tappo a vite (che va in pressione)
  • Minipimer

Cosa devo fare:

  • Metto dentro il forno i barattoli (aperti) e imposto la temperatura a 100 gradi (così li sterlizzo).
  • Lavo e pulisco le pere eliminando il picciolo e il torsolo
  • Metto in una pentola le pere e lo zucchero, poi aggiungo il vino bianco e faccio cuocere per una ventina di minuti. Se necessario aggiungo un po’ di acqua. Frullo (appena appena) con il minipimer e se dovesse essere troppo liquido, riporto sul fuoco.
  • Levo i barattoli dal forno e ci verso dentro il composto di pere. Chiudo con il tappo, e rigiro il vasetto. Faccio freddare.

Marina dice: non cuocete troppo le pere, e non frullatele troppo; devono rimanere croccanti!
Il vino: si può mettere anche un vino rosso dolce (come il Brachetto), certo poi son un po’ più bruttine.

Composta di pereComposta di pereComposta di pereComposta di pereComposta di pereComposta di pere