Crostata alla marmellata

  • 3
  •  
  • 1
  • 1
  •  
  •  
  •  

Sono un po’ di giorni che mi sveglio a colazione e non so proprio cosa mangiare. Mi sono proprio stufata dei soliti biscotti e vorrei qualcosa da divorare non solo con gli occhi, ma anche con la bocca.

Allora mi sono detta che quasi quasi potevo prepararmi una bella crostata alla marmellata. Io a dire la verità ho esagerato un po’ con la marmellata, perché ho fatto uno stampo più piccino e non mi sono saputa regolare. Voi mi raccomando non siate ingordi come me!

Ecco di seguito la ricetta, quella giusta. Il segreto è partire da una ottima pasta frolla, come ho descritto sotto, e come potete trovare anche qui. E poi, che dire, mi raccomando scegliete la vostra marmellata preferita.

Crostata alla marmellata

Per fare una buona crostata alla marmellata, basta sapere fare la pasta frolla. Il resto viene da se. Ci vuole un po’ di pazienza… ma che buona che è. Per noi è un classico. 
Per questa torta ho usato uno stampo per crostata con diametro cm. 21-22 cm, ma se vi sapete dosare bene potete farla della dimensione che più vi piace.
Prep Time30 mins
Cook Time20 mins
Resting Time30 mins
Total Time50 mins
Course: Dessert
Cuisine: international
Servings: 12 people

Ingredients

  • 340 g marmellata a mio piacimento (circa un vasetto)

Pasta frolla per crostate

  • 250 g farina 00
  • 1 pizzico sale
  • 70 g zucchero
  • 1/2 scorza grattugiata di limone
  • 125 g burro a temperatura ambiente se lavoro l’impasto a mano, di frigorifero se uso un robot
  • 2 tuorli di uovo

Instructions

Preparo la pasta frolla

  • Metto in un recipiente la farina, un pizzico di sale, lo zucchero, la scorza grattugiata del limone e amalgamo. Poi aggiungo (al centro) il burro fatto a pezzettini e i tuorli d’uovo ed amalgamo finché l’impasto non assomiglia alla sabbia.
    Se lavoro l’impasto a mano utilizzo le punte delle dita.
  • Formo una palla sul ripiano di legno schiacciando più volte l’impasto con le mani. Se ho problemi nel formare la palla mi bagno le mani con acqua fredda e provo nuovamente. 
    Ricopro l’impasto con la pellicola per alimenti e lo metto in frigo per almeno 1/2 ora.

Finisco la crostata

  • Lavoro la pasta frolla con le mani (all’inizio sarà molto dura), e facendo attenzione a tenere un po’ di pasta frolla da parte, stendo il resto su un ripiano in legno infarinato con l’aiuto di un mattarello.
  • Preriscaldo il forno a 200 gradi. Stendo l’impasto nello stampo, bucherello l’impasto con la forchetta e poi farcisco con la marmellata. Dalla pasta frolla avanzata ricavo (coin il taglia pasta) delle listarelle che vado ad intrecciare.
    Cuocio per 20 minuti. Lascio raffreddare la crostata sopra una grata, e la rimuovo dallo stampo solo quando è fredda.

Notes

Dice l’Artusi che la pasta frolla, con il tempo, frolla, ed è più buona un paio di giorni dopo averla cotta.

P.S. Una volta che avete cotto la crostata di marmellate, non c’è bisogno di metterla in frigo e la potete tenere a temperatura ambiente.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *