Hérzu

Vino: Ettore Germano– Hérzu

Serralunga d’Alba: che emozione!
Non so se sia stata colpita maggiormente dall’ospitalità delle persone, dal fascino dei posti, da queste vigne che si inerpicano in territori ripidissimi, o dalla genuinità del cibo e del vino.
Questi posti sono un vero e proprio paradiso, ed è in questo meraviglioso territorio, che si trova l’azienda vinicola Ettore Germano.

Ettore GermanoIndimenticabile il panorama che si vede dalla terrazza contigua alla sala degustazione: una vigna, un boschetto, un nocciolo; un’altra vigna, un altro boschetto, un altro nocciolo. Sembra disegnato sulla carta da quanto è bello.
Ed è splendido vedere l’amore che la proprietà ha per il proprio lavoro, come ci tenga a indicare le proprie vigne e a spiegare le differenze del suolo dei diversi vigneti. Ecco che allora che nella zona del Lazzarito ci sono le Arenarie di Diano, mentre nelle colline della Cerretta si trovano le Marne di Sant’Agata Fossili: due terreni simili (per calcare) ma diversi, due vini simili (sempre di Barolo si parla) ma diversi!

Unica la passione e il coraggio di Sergio Germano che in una terra famosa per il Nebbiolo, non si è accontentato di produrre Barolo, fra l’altro con ottimi risultati come testimonia il Lazzarito Riserva 2007 (fra i migliori 2 bicchieri del Gambero Rosso, 5 grappoli Bibenda), da comprare e da mettere in cantina, ma ha avuto il coraggio di osare nella produzione di tanti altri vini con una predilezione per i vini bianchi e spumanti.

Più unico che raro il suo Riesling Hèrzu, un Riesling renano che ha coltivato nell’Alta Langa nel comune di Cigliè, a 550 m di altitudine, dove i suoli sono bianchi, calcarei e molto pietrosi. Ottimo anche l’Alta Langa Docg (2 bicchieri Gambero Rosso il 2010), uno spumante metodo classico ottenuto da Pinot Nero (80%) e Chardonnay (20%).

D’altronde a Sergio piace il vino bianco, non dolce, e con passione e maestria nella vinificazione ha ottenuto splendidi risultati.

Poi, come se non bastasse produce una altra decina di vini diversi (in tutto ne ho contati 14), insomma, c’è l’imbarazzo della scelta.

L’unica è andare a trovarlo, così magari si riesce a fare una ampia degustazione, c’è anche la possibilità di dormire in agriturismo per svegliarsi nelle Langhe, già patrimonio mondiale dell’umanità.

Da fare.

Ettore Germano– Hérzu

Website: www.germanoettore.com
Indirizzo: Loc. Cerretta, 1 – 12050 Serralunga d’Alba (CN)
Contatti: germanoettore@germanoettore.com Hérzu
Vitigno: Riesling Renano
Gambero Rosso: 3 bicchieri il 2010, 2011 e 2012
Bibenda 2014: 5 grappoli il 2011

“Alla vista si presenta giallo paglierino con riflessi verdognoli. Il profumo è fruttato, leggermente tropicale nelle fasi giovanili, ed evolve verso un leggero vegetale dovuto all’acidità che poi si trasforma in minerale e complesso. In bocca l’ingresso è pieno con una bella sapidità ed una bella dolcezza di frutto, che finisce lungo, fresco e persistente.
Si accosta a piatti di pesce crudo ed antipasti di mare in genere, pesci cucinati e zuppe”

Bibenda 2014 – Hérzu 2011: “una splendida versione del Riesling Hérzu, secondo noi uno dei migliori bianchi italiani, un Riesling vero, che chiudendo gli occhi te lo immagini servito in riva al Reno: copiosa mineralità, tratto gustativo fresco e moto sapido, longevità garantita.”